COLLEGIO UNIVERSITARIO DEI CAVALIERI DEL LAVORO
"LAMARO POZZANI"
EN
Nicola Galvani e Viviana Spotorno vincitori del Premio di Laurea “Francesco Parrillo”

Nicola Galvani e Viviana Spotorno, studenti del Collegio universitario dei Cavalieri del Lavoro “Lamaro Pozzani”, riceveranno il Premio di Laurea “Francesco Parrillo” conferito dall’Associazione Nazionale per lo Studio dei Problemi del Credito (Anspc). La premiazione avverrà nella mattinata del prossimo 4 ottobre, presso la sede dell’Abi a Palazzo Altieri a Roma, al termine della “49° Giornata del Credito” sul tema “Banche, altri intermediari finanziari e imprese: cosa fare per lo sviluppo del Paese”.

La giornata, promossa dall’Anspc di cui è presidente il Cav. Lav. Ercole Pellicanò, intende essere un’occasione di approfondimento sul ruolo di banche, Intermediari finanziari e imprese nell’attuale stagione di vita del Paese. Al centro dell’iniziativa il Sistema Italia e la definizione di strategie mirate e sicure che agevolino l’accesso delle unità produttive alla finanza, promuovano un ambiente favorevole agli investimenti, incentivino la capitalizzazione e la quotazione delle imprese nel quadro di normative chiare e certe. Un impegno che allo stesso tempo deve contribuire ad eliminare i pesanti fardelli che vanno dall’eccesso di burocrazia, al deficit di legalità, alla fragilità del sistema infrastrutturale, alla forte pressione fiscale fino all’elevato costo del lavoro.

Questi temi, unitamente ad altri, saranno approfonditi da un panel autorevole di relatori. Dopo l’apertura dei lavori del Cav. Lav. Pellicanò, seguirà la relazione di base di Salvatore Rossi, Direttore Generale della Banca d’Italia e la tavola rotonda, moderata da Salvatore Maccarone, Presidente Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, a cui interverranno Vincenzo Boccia,  Presidente Confindustria, Tommaso Corcos, Presidente Assogestioni, Maria Bianca Farina, Presidente ANIA, Paolo Garonna, Segretario Generale FeBAF, Gaetano Miccichè, Presidente Banca IMI, Fabrizio Pagani, Capo Segreteria tecnica Ministero dell’Economia e delle Finanze e Federico Vecchioni, Amministratore Delegato ‘‘Bonifiche Ferraresi’’.

CONTINUA
Incontro con Fabrizio Di Amato, presidente di Maire Tecnimont

Quando si parla di Made in Italy spesso si pensa al settore della moda o dell’alimentare, ma uno dei veri pilastri italiani all’estero è la filiera dell’ingegneria operante nel settore degli idrocarburi e nell’industria chimica e petrolchimica.  Il tema è stato al centro dell’incontro con Fabrizio Di Amato, presidente di Maire Tecnimont, uno dei principali contractor su scala mondiale di impiantistica, ingegneria e infrastrutture.

Nel corso del suo intervento Di Amato ha sottolineato come la competitività e la crescita di un’azienda siano possibili solo attraverso una costante politica di investimenti in tecnologia e competenze accompagnate da una valorizzazione della cultura del cambiamento e da una attenta capacità di risk management: “non è produttivo percorrere strade già spianate, ma tramite l’ingegno e le skills innovative bisogna stare sulla frontiera tecnologica, mai fermi sulle abitudini”.

CONTINUA
Curriculum dei neo-laureati e laureandi del Collegio

Ecco i neo-laureati e i laureandi del Collegio "Lamaro Pozzani": è possibile consultare online i loro profili, le aree di interesse e i loro curriculum integrali. Il sistema di ricerca permette di selezionare le aree di studio

CONTINUA
Nicola Galvani e Viviana Spotorno vincitori del Premio di Laurea “Francesco Parrillo”

Nicola Galvani e Viviana Spotorno, studenti del Collegio universitario dei Cavalieri del Lavoro “Lamaro Pozzani”, riceveranno il Premio di Laurea “Francesco Parrillo” conferito dall’Associazione Nazionale per lo Studio dei Problemi del Credito (Anspc). La premiazione avverrà nella mattinata del prossimo 4 ottobre, presso la sede dell’Abi a Palazzo Altieri a Roma, al termine della “49° Giornata del Credito” sul tema “Banche, altri intermediari finanziari e imprese: cosa fare per lo sviluppo del Paese”.

La giornata, promossa dall’Anspc di cui è presidente il Cav. Lav. Ercole Pellicanò, intende essere un’occasione di approfondimento sul ruolo di banche, Intermediari finanziari e imprese nell’attuale stagione di vita del Paese. Al centro dell’iniziativa il Sistema Italia e la definizione di strategie mirate e sicure che agevolino l’accesso delle unità produttive alla finanza, promuovano un ambiente favorevole agli investimenti, incentivino la capitalizzazione e la quotazione delle imprese nel quadro di normative chiare e certe. Un impegno che allo stesso tempo deve contribuire ad eliminare i pesanti fardelli che vanno dall’eccesso di burocrazia, al deficit di legalità, alla fragilità del sistema infrastrutturale, alla forte pressione fiscale fino all’elevato costo del lavoro.

Questi temi, unitamente ad altri, saranno approfonditi da un panel autorevole di relatori. Dopo l’apertura dei lavori del Cav. Lav. Pellicanò, seguirà la relazione di base di Salvatore Rossi, Direttore Generale della Banca d’Italia e la tavola rotonda, moderata da Salvatore Maccarone, Presidente Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, a cui interverranno Vincenzo Boccia,  Presidente Confindustria, Tommaso Corcos, Presidente Assogestioni, Maria Bianca Farina, Presidente ANIA, Paolo Garonna, Segretario Generale FeBAF, Gaetano Miccichè, Presidente Banca IMI, Fabrizio Pagani, Capo Segreteria tecnica Ministero dell’Economia e delle Finanze e Federico Vecchioni, Amministratore Delegato ‘‘Bonifiche Ferraresi’’.

CONTINUA
Incontro con Fabrizio Di Amato, presidente di Maire Tecnimont

Quando si parla di Made in Italy spesso si pensa al settore della moda o dell’alimentare, ma uno dei veri pilastri italiani all’estero è la filiera dell’ingegneria operante nel settore degli idrocarburi e nell’industria chimica e petrolchimica.  Il tema è stato al centro dell’incontro con Fabrizio Di Amato, presidente di Maire Tecnimont, uno dei principali contractor su scala mondiale di impiantistica, ingegneria e infrastrutture.

Nel corso del suo intervento Di Amato ha sottolineato come la competitività e la crescita di un’azienda siano possibili solo attraverso una costante politica di investimenti in tecnologia e competenze accompagnate da una valorizzazione della cultura del cambiamento e da una attenta capacità di risk management: “non è produttivo percorrere strade già spianate, ma tramite l’ingegno e le skills innovative bisogna stare sulla frontiera tecnologica, mai fermi sulle abitudini”.

CONTINUA
Curriculum dei neo-laureati e laureandi del Collegio

Ecco i neo-laureati e i laureandi del Collegio "Lamaro Pozzani": è possibile consultare online i loro profili, le aree di interesse e i loro curriculum integrali. Il sistema di ricerca permette di selezionare le aree di studio

CONTINUA

Nato nei dintorni di Cinecittà nel '71 da un’idea del presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro Enrico Pozzani e grazie al sostegno di Antonio Lamaro, il Collegio Universitario dei Cavalieri del Lavoro “Lamaro Pozzani” ospita 70 studenti (che dispongono gratuitamente di stanze singole con servizi) provenienti da tutta Italia e selezionati ogni anno attraverso prove particolarmente rigorose.

 

L’obiettivo è quello di contribuire alla formazione di giovani in grado di raggiungere posizioni di responsabilità nel mondo del lavoro, grazie ad un’esperienza culturale e umana caratterizzata da varietà di contenuti, curiosità e senso critico.

LEGGI