I nostri obiettivi

Il Collegio Universitario Lamaro-Pozzani è nato da un’idea del presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro Enrico Pozzani e grazie al sostegno di Antonio Lamaro, che donò il terreno e l’edificio.

Il Collegio, che si trova a Roma, ospita 70 studenti (che dispongono di stanze singole con servizi) provenienti da tutta Italia e selezionati ogni anno attraverso prove particolarmente rigorose, per essere ammessi alle quali è necessario aver ottenuto una media di almeno 8/10 nei primi quattro anni della scuola secondaria superiore.

gli studenti del collegio

Una foto di gruppo degli studenti del Collegio

Segnala questa pagina

Antonio Lamaro

La scheda del Cavaliere del Lavoro Antonio Lamaro.

Enrico Pozzani

La scheda del Cavaliere del Lavoro Enrico Pozzani.

L'ape e il libro

Il logo del Collegio Universitario "Lamaro Pozzani".

www.cavalieridellavoro.it

Il sito della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro.

L'obiettivo è quello di contribuire alla formazione di giovani in grado di raggiungere posizioni di responsabilità nel mondo del lavoro, grazie a un'esperienza culturale e umana caratterizzata da varietà di contenuti, curiosità e senso critico.

I nostri studenti, iscritti alle diverse facoltà e corsi di laurea delle università di Roma, usufruiscono di tutti i servizi culturali e logistici del Collegio e, oltre a frequentare i corsi interni a frequenza obbligatoria (Cultura per l’impresa e lingue), sono impegnati in un fitto calendario di incontri con personalità del mondo della politica e della cultura, in gruppi di studio, viaggi all'estero, progetti di ricerca su temi specifici e seminari, i cui risultati confluiscono in pubblicazioni periodiche e in monografie.

Ogni anno gli studenti devono confermare la loro presenza in Collegio, dimostrando di aver seguito tutti i corsi previsti dal programma interno e di aver superato le relative prove, di aver partecipato alla vita e alle attività del Collegio e di aver superato, con una media adeguata, gli esami universitari previsti dal regolamento.

I programmi e le attività del Collegio sono curati dalla Commissione per le attività di formazione della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro.

Il Direttore del Collegio è il Professor Stefano Semplici.

I risultati danno ragione alla scelta dei Cavalieri del Lavoro di puntare sul merito. Gli oltre 450 laureati del Collegio si sono tutti inseriti nel mondo del lavoro senza difficoltà e molti hanno già raggiunto posizioni di particolare prestigio.

Lo sbocco prevalente è costituito dalle aziende ma significativa è la presenza anche nella pubblica amministrazione, nelle libere professioni, nell'insegnamento universitario e nella ricerca.